Oprah Winfrey rinuncia a comprare i Los Angeles Clippers

Los Angeles (California, Usa), 31 mag. (LaPresse) - Oprah Winfrey ha perso ogni possibilità di comprare la squadra di basket dei Los Angeles Clippers, dopo l'offerta avanzata dall'amministratore delegato della Microsoft Steve Ballmer, che ha messo sul piatto 2 miliardi di dollari.

La Winfrey, attualmente impegnata sul set di Selma, un film biografico su Martin Luther King, ha deciso di dare forfait. "Stavo lavorando - racconta - quando abbiamo fatto l'asta. Mi sono precipitata su per le scale, ho trovato un fax, ho firmato un foglio e ho mandato la mia offerta, pensando a quanto fosse ironico che stessi facendo un film in cui interpreto una donna che non ha il diritto al voto e contemporaneamente stia partecipando a un'asta per l'acquisto di una squadra di basket".

"Ho sempre pensato - continua - che succedono le cose che devono succedere. Gli altri sono andati oltre la mia offerta. Ho rilanciato e sono andati ancora più in là. Ma due miliardi è il mio limite. Spingersi oltre non sarebbe stata una buona decisione".

Ma non tutto il male viene per nuocere. In effetti, un respiro di sollievo almeno per un aspetto l'ha tirato. "Da un lato sono contenta - spiega - perché un sacco di gente si sarebbe presentata dicendo 'Oprah? Hai mica biglietti per i Clippers?".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata