Opera Roma, presentata nuova stagione sinfonica Specchi del tempo

Roma , 9 nov. (LaPresse) - Un ponte musicale ideale tra passato e presente, con una innovazione che si concretizza sul palcoscenico, la collocazione dell'Orchestra nella sala del Teatro per una nuova resa acustica. Con queste novità prende il via 'Specchi del tempo', la Stagione concertistica 2015/2016 del Teatro dell'Opera di Roma: un cartellone che accosta autori classici e moderni. La rassegna proseguirà fino a ottobre del 2016, proporrà anche nuova disposizione dell'Orchestra sul palcoscenico così da avere un forte, totale coinvolgimento con l'esecuzione. E si apre con un doppio debutto romano: del Maestro venezuelano Dietrich Paredes, alla direzione dell'Orchestra dell'Opera di Roma, e del pianista Cédric Tiberghien. Verranno eseguiti: Esercizio sul risveglio di Emanuele Casale (1974); Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 di Ludwig van Beethoven (1770-1827); Sinfonia n. 5 di Pëtr Il'ic Cajkovskij (1840-1893).

"Non si tratta di una tradizionale stagione di concerti né di una serie di appuntamenti sinfonici di repertorio - spiega il Sovrintendente Carlo Fuortes -. Abbiamo chiesto a Giorgio Battistelli, uno dei più affermati compositori italiani a livello internazionale, di elaborare un vero e proprio progetto musicale sulla musica sinfonica degli ultimi tre secoli. Sei appuntamenti in cui accostare, in ogni serata, un autore classico, uno del Novecento e uno contemporaneo".

"I concerti 'Specchi del tempo' sono, dunque, un progetto innovativo di Roma Opera aperta, il motto che abbiamo coniato come programma per il nuovo corso del nostro Teatro", sottolinea Fuortes. Il palinsesto musicale proseguirà fino a ottobre con altri 5 appuntamenti che faranno dialogare tra loro Xenakis, Beethoven, Prokef'ev, Donatoni, Sibelius, Respighi, Rihm, Brahms, Berio, Bartók, Ades e Petrassi. Alla direzione si susseguiranno Alejo pérez, Tito Ceccherini, Marcus Stenz, Garry Walker e Paul Daniel. Ogni concerto della stagione sarà preceduto da una breve introduzione. I sei concerti di 'Specchi del tempo' inizieranno alle 20,30, il costo dei biglietti per ogni concerto è di 20 euro, per i giovani entro i 26 anni di 10 euro. È possibile anche sottoscrivere un abbonamento ai 6 concerti. Info: operaroma.it Questo il calendario dei concerti: Mercoledì 11 novembre 2015 ore 20.30 musiche Casale/Beethoven/Cajkovskj Domenica 10 gennaio 2016 ore 20.30 musiche Xenakis/Beethoven/Prokof'ev Domenica 31 gennaio 2016 ore 20.30 musiche Donatoni/Beethoven/Sibelius Sabato 2 aprile 2016 ore 20.30 musiche Respighi/Rihm/Brahms Venerdì 13 maggio 2016 ore 20.30 musiche Berio/Bartók/Brahms Sabato 29 ottobre 2016 ore 20.30 musiche Adès/Petrassi/Brahms

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata