Norvegia, spettacolo teatro danese su manifesto Breivik: è polemica

Copenaghen (Danimarca), 19 gen. (LaPresse/AP) - È polemica per l'annuncio di un teatro danese di voler basare uno spettacolo sul manifesto di Anders Behring Breivik, reo confesso della strage dello scorso 22 luglio in Norvegia in cui sono morte 77 persone. Christian Lollike, direttore del Café Teateret di Copenaghen, spiega che la sua idea è quella di usare il documento di Breivik come base di un monologo, tramite il quale si entrerà nella mente dell'assassino per evitare che si ripeta un massacro come quello di Oslo e Utoya. Sull'edizione di oggi del quotidiano danese Politiken, Lollike definisce la strage "una terribile tragedia" che però "può accadere di nuovo". I parenti delle vittime hanno criticato lo spettacolo dicendo che se sarà messo in scena rappresenterà "un'accettazione delle azioni" di Breivik. I parlamentari danesi hanno condannato il progetto, ma non interverranno per non limitare la libertà di parola di Lollike. Lo spettacolo, chiamato 'Manifesto 2083' e ispirato al titolo del documento diffuso su internet da Breivik poche ore prima della strage, dovrebbe andare in scena il 23 agosto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata