Nicolas Cage: Rifiutai ruolo in 'Scemo più scemo' e persi Jim Carrey

Los Angeles (California, Usa), 17 feb. (LaPresse) - Nicolas Cage che presto tornerà sul grande schermo con 'Ghost rider: Spirit of vengence' ha parlato della sua vecchia amicizia con un altro attore del cinematografia mondiale, Jim Carrey. In una lunga intervista all'Huffington post, Cage ha raccontato del ruolo che l'amico Jim gli aveva proposto anni fa in 'Scemo più scemo', passato poi a Jeff Daniels in seguito al suo rifiuto. Una fortuna per Nicolas Cage. Infatti il film a cui diede precedenza 'Via da Las Vegas' lo portò a vincere nel 1995 l'Oscar come miglior attore. Ma da quel momento i due Nicolas e Jim proseguirono sulle loro strade separatamente senza più incrociarsi. Quell'Oscar è stata l'unica statuetta vinta da Nicolas Cage, ma l'attore si è detto di non essere particolarmente interessato a tornare in lizza per gli Oscar. "Non è importante per me", ha ammesso, "penso che se si fa un film per vincere un Oscar, lo si sta facendo nel modo sbagliato". E ancora: "Quello che mi interessa fare è creare una comprensione culturale attraverso la mia ispirazione che non è motivata da copertine di riviste o premi. E non è neanche una contro-cultura, al massimo una contro-critica. Mi piacerebbe trovare un modo nel cinema di fare ciò che Led Zeppellin hanno fatto nella musica". In sostanza, Cage non è interessato a 'corteggiare' la stampa. L'attore ha ricordato i suoi esordi di quando ha dovuto cambiare il suo nome: "Ero circondato da attori che non erano molto contenti all'idea di un giovane ragazzo di nome 'Coppola'", infatti il vero nome di Cage è Nicholas Kim Coppola, nipote del celebre regista Francis Ford Coppola, "quindi è stato fondamentale cambiare il nome per le troppe sfavorevoli risposte negative al mio cognome. Guadagnando l'anonimato con 'Cage' ho risolto diversi problemi e ho cominciato a credere in me stesso".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata