Nel sequel di 'Biancaneve' sì a Kristen Stewart, no a Rupert Sanders

Los Angeles (California, Usa), 20 nov. (LaPresse) - Il regista di 'Biancaneve e il cacciatore', Rupert Sanders, non dirigerà il sequel del film. Al contrario, Kristen Stewart ci sarà e può quindi mettere da parte le sue preoccupazioni di non avere un nuovo film in cui recitare l'anno prossimo. Quindi il sequel di 'Biancaneve e il cacciatore' si farà, ma non sarà più diretto dal regista Rupert Sanders. Secondo RadarOnline il copione è stato scritto e la produzione inizierà verso la fine del 2013. La Stewart e Rupert hanno avuto una relazione clandestina con cui lei ha tradito Robert Pattinson dopo 4 anni di fidanzamento, mentre il regista è stato infedele verso la moglie Liberty Ross da cui ha avuto due figli.

Nella nuova produzione, dopo molte incertezze, è rimasto fuori il regista. Dalle fonti pare che Rupert non voglia tornare sul set che ha portato alla sua infedeltà. "Sanders non sarà parte del progetto. Non vuole, tanto per cominciare, perché sta ancora cercando disperatamente di salvare il suo matrimonio". Quindi la produzione è in cerca di un nuovo regista. Per la Kristen, il sequel di 'Biancaneve' rappresenta una buona notizia, considerando che non è stata scritturata in altri film, anche se si sta facendo sempre più concreta l'idea di un suo ingaggio nel prossimo film di Ben Affleck, una commedia romantica dal titolo 'Focus'. "Kristen spera che la relazione con Rupert non abbia ricadute negative sulla sua carriera", ha concluso la fonte.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata