Natalie Portman è tornata: dopo il secondo 'Thor' altri tre film

Los Angeles (California, Usa), 16 ott. (LaPresse/AP) - Natalie Portman si è presa una pausa di due anni da Hollywood dopo aver vinto un Oscar per la sua interpretazione in 'Il Cigno Nero', ma ora è tornata. Nel frattempo nel giugno 2011 ha dato alla luce un bimbo, Aleph, e nell'agosto 2012 ha sposato il suo compagno Benjamin Millepied, coreografo che conosciuto sul set della pellicola che le è valsa la statuetta.

Se anche non è stata sotto i riflettori, l'attrice non è stata lontana dei set a lungo: ha recentemente concluso le riprese di tre film in uscita nel 2014, di cui due di Terrence Malick ('Knight of Cups' e un altro progetto ancora senza titolo ufficiale) e 'Jane Got a Gun' di Gavin O'Connor (già regista di 'Pride and Glory - Il prezzo dell'onore') e tra poche settimane la rivedremo sul grande schermo nel ruolo di Jane Foster per il sequel di 'Thor', 'Thor: The Dark World'.

L'attrice 32enne è anche sulla copertina del numero di novembre di Marie Claire Usa. Dalle pagine del magazine, racconta del trasferimento con la famiglia in Francia che avverrà nei prossimi mesi: suo marito ha infatti accettato il ruolo di direttore del Balletto dell'Opera di Parigi, e per Natalie la capitale francese "è uno dei luoghi più eccitanti del mondo dove essere al momento". "Sono molto fortunata - ha raccontato - quando Ben mi ha chiesto se volevo andare a Parigi, sono impazzita. Tutti sognano di vivere a Parigi".

Parlando del secondo 'Thor', in uscita in Italia il 20 novembre, Natalie non ha altro che parole di elogio per il suo collega protagonista, Chris Hemsworth. "Chris è tra le migliri persone di Hollywood. È il tipo di attore così carismatico che deve essere stravolto quando torna a casa. Non ha voglia invece di parlare dei due progetti con Malick, conscia del tipo di approccio particolare che ha il regista con il lavoro di post-produzione e di montaggio, fase in cui spesso altera e taglia drasticamente la trama e i personaggi. "Chi lo sa se ci finirò davvero nei film - ha notato - sul serio".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata