Napoli diventa elettronica, mondo social si fa arte con festival OLE.01

Napoli, 1 ott. (LaPresse) - Per tutto il mese di ottobre Napoli diventa elettronica grazie a OLE.01, Festival Internazionale della Letteratura Elettronica, che da oggi fino al 31 porterà in tutta la città decine di eventi, installazioni, concerti, mostre per la prima volta in Italia. Il concetto della rassegna è che blog, Twitter, Facebook, YouTube, le app possono diventare arte, musica, poesia e teatro. 'Elecrify your imagination' è lo slogan del festival che, spiega il direttore artistico Lello Masucci "intende conoscere e far conoscere, indagare e riflettere su come le tecnologie ed in particolare il web influenzino l'arte e la letteratura nei suoi vari aspetti, dal racconto al romanzo, dalla musica al video alla fotografia, danza, teatro, poesia o alla pittura".

"Le tecnologie non hanno solo cambiato il modo di produrre o di fruire l'arte - afferma Masucci - ma ne hanno cambiato i contenuti, l'espressione, mutando persino il linguaggio: dagli ipertesti al racconto utilizzando lo stile dei post sui social, ma anche alla poesia espressa nei 140 caratteri dei tweet o in sms, dal giornalismo partecipativo ai romanzi collettivi scritti sui blog alle installazioni video capaci di interagire con il visitatore, o alle fiction interattive. Fino agli ebook che invece che trasporre i libri tradizionali, nascono già pensati per l'interattività e la multimedialità dei device. La tecnologia ha messo a disposizione della creatività dell'uomo straordinarie potenzialità, in grande parte ancora da indagare".

Il programma completo di OLE.01 è disponibile sul sito http://www.olefestival.it/. Un mese intero di eventi, installazioni, concerti, mostre e dibattiti coinvolgeranno la città in più sedi: Palazzo Reale di Napoli, Maschio Angioino, Castel dell'Ovo, Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore di Napoli (Sala S. Tommaso), PAN Palazzo delle Arti di Napoli, Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli, Piazza Dante di Napoli, Piazza del Gesù Nuovo di Napoli, Villa Bruno di San Giorgio a Cremano, Villa Vannucchi di San Giorgio a Cremano. Una card (OLEcard) e una app ufficiale consentiranno l'accesso gratuito a tutti gli eventi e le attività del Festival nonché la possibilità di usufruire di sconti e agevolazioni presso le strutture e gli esercenti convenzionati. Sarà inoltre trasmesso integralmente in streaming sulla web TV della OLE (www.art-tube.it) ed è previsto, durante il suo svolgimento, la realizzazione di un documentario e la pubblicazione di una Antologia dei lavori pubblicata, in formato cartaceo e digitale, dall'Editore Liguori.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata