Nadia Toffa dimessa dall'ospedale: è in via di guarigione
L'annuncio di Ilary Blasi durante la puntata de Le Iene: "Ci sta guardando". Il malore lo scorso 2 dicembre in un albergo a Trieste

"Nadia è tornata a casa, ci sta guardando ed è in via di guarigione. Ringraziamo tutti i medici, che l’hanno assistita". Ad annunciare le dimissioni della Iena colpita da un malore alcune settimane fa è stata Ilary Blasi durante la puntata de Le iene di martedì 12 dicembre. Lo scorso 2 dicembre, Nadia Toffa si era improvvisamente sentita male in un albergo di Trieste, dove stava girando un servizio per la trasmissione. All'inizio le informazioni erano state poche e confuse e tra i fan e colleghi della Iena cresceva l'apprensione. Le sue condizioni erano apparse subito molto gravi e trasportata in elicottero al San Raffaele di Milano era stata ricoverata nel reparto di neurorianimazione con prognosi riservata.

Poi una foto con il segno di vittoria aveva rassicurato i suoi fan e il messaggio: "Torno presto. Una bella botta ma tengo duro", scritto sulla pagina Facebook del programma televisivo.

La notizia del suo malore è stata tra le più cliccate del 2017 su Google facendola schizzare in soli sei giorni in testa a ben 3 classifiche: personaggi italiani femminili, personaggi (italiani e non, femminili e maschili) e parole più cercate, come riporta la classifica annuale dei personaggi femminili più cercati su Google, che sarà pubblicata in esclusiva su Oggi nel numero in edicola da giovedì 14 dicembre. Fino a quel momento, il 2 dicembre, la notizia più cercata su Google era stata la proposta di matrimonio da sogno e la gravidanza social di Chiara Ferragni. Poi il malore della Toffa a Trieste ha scatenato gli italiani, che si sono riversati su Google in apprensione per la sua salute. Tra gli uomini 'vincitore' è Gigio Donnarumma, a causa della telenovela sul suo contratto che ha infiammato il mese di luglio ed è riesplosa in questi giorni. Tra le parole più cercate per scoprirne il significato, dominano i testi delle canzoni (su tutte Despacito e Occidentali's karma), il Rosatellum e lo Ius soli.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata