Musica, 99 Posse: A Verona se sei napoletano e comunista non suoni

Venezia, 22 ago. (LaPresse) - "A quanto pare a Verona se sei comunista e napoletano non puoi suonare, se sei fascista diventi presidente di una municipalizzata". Scoppia la polemica sulla data veronese dei 99 Posse. Il concerto della band partenopea, previsto per il 4 settembre, per il 4 settembre ai Bastioni Santo Spirito per il Vrban Ecofestival. Con questo tweet, il gruppo musicale più amato dei centri sociali d'Italia ha annunciato i problemi che sta incontrando per suonare a Verona. Il riferimento, neanche troppo velato, sarebbe al presidente di Amia, società che si occupa della raccolta, trasporto, trattamento, recupero e gestione verde pubblico, Andrea Miglioranzi, volto noto dell'estrema destra veronese. Gli organizzatori starebbero considerando insieme al sindaco di Verona Flavio Tosi l'ipotesi di annullare la data dei 99 Posse, anche dopo le dichiarazioni di Forza Nuova, che avrebbe annunciato un proprio presidio sotto al palco. Sulla questione sta indagando anche la digos di Verona, per capire se ci siano le condizioni di proporre il concerto in sicurezza.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata