Sanremo, Amadeus celebra i giovani e annuncia: "Tiziano Ferro all'Ariston tutte le sere"
Sanremo, Amadeus celebra i giovani e annuncia: "Tiziano Ferro all'Ariston tutte le sere"

Svelati gli otto finalisti che a febbraio si giocheranno la vittoria sul palco del Festival

La notizia arriva a notte fonda, dopo la festa per i cinque vincitori di Sanremo Giovani: "Tiziano Ferro sarà con noi sul palco dell'Ariston in tutte e cinque le serate del Festival". Ad annunciarlo il direttore artistico del 70esimo Festival di Sanremo, Amadeus, che confessa anche di volere "almeno dieci donne" al suo fianco sul palco, due ogni sera diverse. "Dovranno essere - spiega - di diverse età e con storie differenti. Stiamo lavorando su questo, appena avrò certezze sui nomi li comunicherò". Su altri eventuali ospiti, in particolare Jovanotti, Amadeus sottolinea: "Non l'ho mai confermato né smentito: se gli amici vengono sono felice. I contatti li tiene Fiorello: ovvio che se Lorenzo non viene mi dispiace, ma evidentemente aveva un programma già fissato", dice in riferimento a un possibile viaggio di Jovanotti in concomitanza con i giorni del Festival.

La serata di Sanremo Giovani si è invece conclusa con l'annuncio degli otto che parteciperanno al Festival vero e proprio, nella categoria Nuove Proposte. Sono i cinque vincitori dei 'duelli' della finale di Sanremo Giovani (Leo Gassmann, Fadi, Marco Sentieri, Fasma e gli Eugenio in via di Gioia), più i due vincitori di Area Sanremo, selezionati tra gli otto finalisti dalla Commissione guidata da Amadeus (il duo Martinelli e Lula e Matteo Faustini) e Tecla Insolia, la vincitrice di Sanremo Young. "Sono soddisfatto di tutto il lavoro di Sanremo Giovani", commenta il direttore artistico, "le dieci canzoni erano tutte fortissime. Il gruppo degli otto che parteciperanno a febbraio è forte e mi auguro che da lì possa uscire un nome a livello di Ramazzotti o Mahmood, per citare il primo e l'ultimo vincitore tra i giovani". Sulla forte presenza di ragazzi rispetto alle donne, Amadeus spiega: "La quantità di donne che hanno presentato pezzi tra gli 842 concorrenti iniziali era più bassa di quella degli uomini. In ogni caso si sceglie sempre la canzone, a prescindere se a cantarla sia un uomo o una donna". Infine, uno sguardo al futuro: "Tutti i ragazzi che vanno a un talent - sottolinea Amadeus - sognano di andare a Sanremo. Allora credo che la Rai dovrebbe avere il talent dei talent: un percorso da settembre a febbraio per approdare alla fine sul palco dell'Ariston". Già il vicedirettore di Rai1, Claudio Fasulo, aveva accennato mercoledì nella conferenza stampa di apertura a un'ipotesi di questo tipo, che dunque potrebbe concretizzarsi per creare una competizione lunga tra giovani artisti con in palio il posto sul palco più ambito della musica italiana.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata