Roberto Rocco
Roberto Rocco
Renato Zero: tre dischi per i 70 anni: "Non un funerale, una rinascita"

Il cantautore romano celebra la ricorrenza con un progetto ambizioso: "E' il battesimo di una creatura dal parto difficile ma molto intrigrante"

"Non è il mio funerale, ma credo sia la mia rinascita per molti versi". Renato Zero, 70 anni il prossimo 30 settembre, ha deciso di celebrare l'importante compleanno con una 'festa discografica'. Tre dischi, in uscita a settembre, ottobre e novembre, dal titolo 'Zerosettanta'. Si parte con il 'Volume tre' il 30 settembre per poi attendere il Volume Due e il Volume Uno. Al contrario per ricordare il countdown prima di salire sul palco. "Questo - racconta Zero in conferenza stampa - è il battesimo di una creatura dal parto difficile ma molto intrigrante. Rappresenta la prova generale per i miei 70 anni, è un debutto in pompa magna. Sono orgoglioso di essere arrivato fino qui incolume e di avere regalato emozioni e brividi a diverse generazioni".

Tre album nei quali ha messo "tutta la verità". E Renato non ha problemi a fare lo stesso anche quando si parla dell'industria discografica o radiofonica. "Credo - ha detto - di avere il diritto essere omaggiato con i passaggi radiofonici per quello che ho fatto fin qui, poi se non piaccio si fa in fretta a prendere il disco e metterlo via. Se un brano viene spinto dalle major e un ragazzino appare una volta in tv in un concorso, poi sparisce e come l'hai visto lo dimentichi. E' anche una forma di violenza nei confronti dei giovani. Non bisogna né illuderli né strumentalizzarli. Mi sembra deprimente e offensivo".

Renato Zero riflette anche sulla pandemia e sul particolare e difficile momento che sta passando tutto il mondo, compreso quello della musica. "E' scattato un allarme, tutti ci sentiamo coinvolti nel prendere posizione e cercare di modificare le nostre abitudini. Questo esercizio interessa anche l'arte e lo spettacolo, anche noi in pandemia due conti ce li siamo fatti". Ma il suo no ai concerti in streaming è netto: "La musica va suonata e condivisa, altrimenti è un soliloquio sterile". Non nega, però, che "questo lavoro si fa anche per la soddisfazione di donarsi".

 

Ecco perchè il primo festeggiamento per i 70 anni sarà su Canale 5 il 29 settembre, con il concerto Zero Il Folle: le immagini dei due concerti sold out tenuti da Renato Zero al Forum di Assago di Milano l’11 e il 12 gennaio del 2020 poco prima del lockdown, con la presenza di Sabrina Ferilli, Giancarlo Giannini, Alessandro Haber, Monica Guerritore, Serena Autieri, Gabriele Lavia, Anna Foglietta, Giuliana Lojodice e Vittorio Grigolo. Poi, però, Zero vuole preparare una vera grande festa, solo rimandata a causa del Covid, che definisce "figlio del consumismo, della spesa gigantesca e spesso infruttuosa e inutile". "Sto aspettando. Ho pronto un compleanno da festeggiare e non me lo voglio perdere. Voglio vedere se le rughe dei miei colleghi sono simili alle mie", racconta. Sul quando, però, c'è ancora un grosso punto interrogativo: "Non voglio essere elitario, esibirmi con 1.500 paganti mi farebbe sentire ingiusto nei confronti di altri che non possono accedere". Per vedere Renato dal vivo, quindi, bisognerà aspettare la fine delle restrizioni e dell'emergenza coronavirus. Intanto, appuntamento il 30 settembre con 'Zerosettante - Volume Tre'.

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata