Bocelli: "Chiedo sinceramente scusa per le mie parole sul Covid"

Dopo la ridda di polemiche scatenate dalle sue considerazioni sulla pandemia

"Da sempre mi sono speso per combattere la sofferenza e l’ho fatto anche recentemente con l’avvento di questa sciagurata pandemia, come molti sanno. Perciò se il mio intervento al Senato ha generato sofferenza, di questo io chiedo sinceramente scusa, perché proprio non era nelle mie intenzioni. Così come nelle mie intenzioni non era di offendere chi dal Covid è stato colpito. Del resto, come sapete, la mia famiglia non è stata risparmiata dal virus: siamo stati tutti quanti contagiati e tutti abbiamo temuto il peggio; perché nessuno può conoscere l’andamento di una malattia come questa, che è ancora oggi sconosciuta". Lo dice Andrea Bocelli sulle sue pagine social in un video. Il tenore intervenendo al convegno 'Covid-19 in Italia, tra informazione, scienza e diritti' al Senato, aveva detto di sentirsi "Umiliato e offeso dal lockdown" e soprattutto: "io conosco un sacco di gente, ma non ho mai conosciuto nessuno che fosse andato in terapia intensiva, quindi perché questa gravità?". Frasi che aveva innescato una ridda di polemiche. DISTRIBUTION FREE OF CHARGE - NOT FOR SALE