Morto a 73 anni Bobby Rogers, fondatore del gruppo Motown dei Miracles

Detroit (Michigan, Usa), 4 mar. (LaPresse/AP) - È morto a 73 anni Bobby Rogers, uno dei membri fondatori del gruppo della scena Motown The Miracles e collaboratore di Smokey Robinson. Rogers, malato da diversi anni, è mancato nella sua casa alle periferia di Detroit alle 6 del mattino di domenica.

Rogers ha formato i Miracles nel 1956 con la cugina Claudette Rogers, Pete Moore, Ronnie White e Smokey Robinson. Tra le loro hit, 'Shop Around', 'You've Really Got a Hold on Me', 'The Tracks of My Tears', 'Going to a Go-Go', 'I Second That Emotion' e 'The Tears of a Clown'.

"Un altro soldato della mia vita è caduto. Bobby Rogers era mio fratello e un carissimo amico - ha detto Robinson in un comunicato - "Io e lui siamo nati lo stesso giorno nello stesso ospedale di Detroit. Mi mancherà tantissimo. Gli volevo molto bene".

Claudette ha parlato del cugino con il Detroit Free Press, racontando come tutti fossero trascinati dalla sua personalità. "La gente parlava sempre di quello alto con gli occhiali - ha detto - era affabile, socievole e amava parlare con donne e uomini, amava ballare, amava cantare, amava esibirsi. Era la gioia della sua vita".

Il cantante soul ha condiviso i crediti con Robinson per le canzoni dei Temptations 'The Way You Do the Things You Do', 'The Contours', 'First I Look at the Purse' e 'Going to a Go-Go' dei Miracles.

La sua voce può essere ascoltata anche in 'What's Going On' di Marvin Gaye, mentre canta la frase "It's just a groovy party, man, I can dig it" ("è solo una festa fantastica, posso godermela", e secondo Mary Wilson delle Supremes ne catturava l'essenza. "Se la gente vuole ricordarlo, dovrebbero mettere su quel disco e ascoltare Bobby - ha detto la Wilson al giornale - ecco chi era".

Rogers e i Miracles sono stati introdotti nella Rock and Roll Hall of Fame nel 2012, ma l'artista era troppo malato per partecipare alla cerimonia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata