Morgan Freeman accusato di molestie da otto donne. Arrivano le scuse: "Non era mia intenzione"
Lo scandalo si allarga: avrebbe avuto comportamenti inadeguati sul set

Un nuovo caso di molestie scuote Hollywood. Otto donne infatti accusano l'attore premio Oscar, Morgan Freeman, di abusi sessuali. A rivelarlo è la Cnn, che ha parlato con sedici persone, otto delle quali hanno dichiarato di avere assistito a 'comportamenti inappropriati' da parte dell'attore, 80 anni, in vari set e altre otto hanno affermato di essere state testimoni di comportamenti sgradevoli.  

Freeman si è scusato pubblicamente rivolgendosi alle donne coinvolte e, per il momento, non ha fatto commenti sulle accuse in sé. "Mi scuso con chiunque si sia sentito a disagio o non rispettato, non è mai stata mia intenzione", ha detto l'attore in un messaggio ai media.

Il sindacato SAG-Aftra, che ha appena consegnato a Freeman un premio per la sua carriera lunga mezzo secolo, ha fatto sapere che potrebbe rivedere la decisione di fronte ad "accuse convincenti e devastanti".

Tra le donne che hanno denunciato gli abusi una giovane assistente alla produzione che, nell'estate del 2015, ha iniziato a lavorare sul set 'Going In Style' ('Insospettabili sospetti'), commedia con Morgan Freeman, Michael Caine e Alan Arkin. La donna racconta che Freeman ha più volte fatto commenti sul suo corpo e sul suo abbigliamento "quasi quotidianamente". L'attore avrebbe "cercato di sollevarmi la gonna domandandomi se indossassi biancheria intima - spiega - e se io mi allontanavo, lui ci provava di nuovo. Alla fine Alan Arkin gli disse di smettere, Morgan andò fuori di testa e non seppe più cosa dire".

Le molestie, a quanto rivela l'emittente, non si limitarono però a quell'unica produzione: secondo altre fonti l'attore, una delle personalità più influenti della comunità afroamericana, avrebbe infastidito anche una donna che nel 2012 lavorava per la produzione di 'Now You See Me'. La vittima sarebbe stata approcciata in svariate occasioni con commenti fuori luogo sul proprio corpo. "Faceva commenti sul mio corpo e su quello della mia assistente", dichiara alla Cnn.

A 80 anni, Freeman è una delle più grandi star di Hollywood, con una carriera cinematografica lunga quasi cinquant'anni. I suoi ruoli in film come 'Driving Miss Daisy' e 'Shawshank Redemption', e in pellicole come 'Seven', 'Batman Begins' e 'Invictus' lo hanno reso uno dei divi più amati e rispettati. Nel 2004 ha vinto un Oscar come miglior attore non protagonista per il film 'Million Dollar Baby'.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata