Molestie sessuali e stregoneria: l'ex batterista accusa Beyoncé

Kimberly Thompson ha chiesto anche un ordine restrittivo ma è stato respinto

L'ex batterista di Beyoncé, Kimberly Thompson, accusa la cantante americana di molestie e ha chiesto un ordine restrittivo nei suoi confronti. E' quanto emerge da documenti giudiziari citati dal sito americano The Blast e confermato dal magazine musicale on line Pitchfork.

Thompson afferma che Beyoncé pratica "stregoneria estrema" e "incantesimi magici di molestie sessuali" per molestarla. Inoltre accusa la diva del pop di avere ucciso il suo gattino e ritiene che Beyoncé "abbia registrato le sue telefonate" e "che controlli le sue finanze", come riporta The Blast. Secondo Pitchfork, un ordine restrittivo temporaneo chiesto da Thompson è stato respinto dalla Corte superiore di Los Angeles il 19 settembre ma un'altra udienza sul caso è in programma il prossimo 11 ottobre.

I giudici californiani, secondo quanto scrive The Blast, avrebbero rigettato la richiesta della musicista ritenendo prive di senso le accuse sulle presunte pratiche di stregoneria messe in atto da Beyoncé. In un video postato recentemente su You Tube, Thompson, in un monologo stravagante, afferma che "non bisogna fidarsi di nessuno perché il mondo è crudele" e mette in guardia dalle persone cattive che "non si riconoscono fino a quando non le si conosce davvero".

La batterista, una session woman stimata anche in ambienti jazz, in passato, oltre ad aver suonato in tour con la moglie di Jay-Z, ha preso parte alla prima stagione del popolare show tv della Nbc 'Late Night With Seth Meyers' come batterista della house band di Fred Armisen e ha registrato sei album da solista. Con 'Queen Bey' Kimberly ha partecipato al gigantesco 'I Am... World Tour' nel 2009-2010, con 108 date in tutto il mondo, durante il quale sedeva dietro ai tamburi del gruppo di accompagnamento tutto al femminile Suga Mama Band. I rappresentanti legali di Beyoncé al momento non hanno commentato la vicenda e le accuse. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata