Miley Cyrus vittima di uno scherzo telefonico: arriva la polizia

Roma, 19 mag. (LaPresse) - La polizia piomba in casa di Miley Cyrus, ma il ladro non c'è. Secondo il magazine Tmz, l'attrice è stata di nuovo vittima dello scherzo di un burlone che, camuffando la propria voce, ha chiamato gli agenti e ha finto di trovarsi in casa della vip in mezzo a una sparatoria. La polizia è intervenuta subito, ma in casa non c'era nessuno: neppure Miley. E' la seconda volta che la star è vittima dello scherzo telefonico di un buontempone: una moda diffusa negli Stati Uniti, dove il fenomeno è esploso circa un anno fa. A essere colpite, specialmente le celebrità di Hollywood che vivono nella zona di Los Angeles, da Justin Bieber a Khloè Kardashian. Lo scherzo consiste nel modificare la provenienza di una chiamata ingannando la polizia, facendo credere che arrivi dalla casa del vip in questione. Una persona è stata anche arrestata alla fine dello scorso anno.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata