Milano, salta accordo divorzio tra Fabrizio Corona e Nina Moric

Milano, 17 apr. (LaPresse) - È saltato l'accordo raggiunto il 14 febbraio scorso che avrebbe messo la parola fine al matrimonio fra Fabrizio Corona e Nina Moric. Una quindicina di giorni fa, infatti, la showgirl croata ha revocato il consenso. Lo hanno fatto sapere gli avvocati di Corona, Ludovico Lucibello e Massimo Longo, al termine dell'udienza di oggi a cui il loro assistito, detenuto nel carcere a Busto Arsizio (Varese), non ha partecipato. Oggi, davanti al collegio presieduto da Gloria Servetti, presidente della nona sezione del tribunale di Milano dedicata alla famiglia, alle separazioni e ai divorzi, tramite i suoi legali, Corona ha chiesto di poter incontrare il figlio Carlos. In fase di divorzio, infatti, spiegano gli avvocati, "chiede che anche il diritto di vedere il figlio venga regolamentato".

Da quando il fotografo dei vip è stato arrestato "non ha mai visto il figlio", dicono i legali, fiduciosi di riuscire presto ad ottenere che gli incontri tra padre e figlio vengano regolamentati e fissati per due sabati al mese. Una relazione stilata da un perito nominato dal tribunale, con il consenso delle parti, ha infatti stabilito che "il bambino è pronto a vedere il padre anche in carcere". "I giudici si sono riservati di decidere solo sul diritto di visita - hanno spiegato gli avvocati - e dovrebbero pronunciarsi tra circa una settimana". La causa di divorzio, nel frattempo, prosegue e si apre il procedimento di contenzioso ordinario. La Moric ha lasciato il tribunale da una porta secondaria, senza fermarsi davanti a flash e telecamere.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata