Mila Kunis si racconta a Marie Claire: Voglio una vita più tranquilla

New York (New York, Usa), 28 feb. (LaPresse) - Mila Kunis si racconta a Marie Claire Usa nel nuovo numero della rivista, in edicola da oggi. La star di 'Il cigno nero' parla di come sia stato difficile provare che la sua carriera non era finita dopo la serie 'That '70s Show'. Kunis rivela anche di essere pronta a metter su famiglia ed a fare una vita un po' più tranquilla. Messaggio indiretto per il suo compagno Ashton Kutcher? "Quando è finito 70s' è iniziata la mia missione di provare a tutti che sbagliavano. Ho letto copioni di film che non avrei mai fatto. Ho partecipato a provini per tutto, solo per dimostrare che ero capace" spiega l'attrice. "Dovevo provare che avrei potuto fare qualcosa di diverso da commedie o serie Tv" aggiunge la 29enne. La sua rinnovata fama le è costata una grossa rinuncia alla privacy.

"Dire che la mia vita non è cambiata sarebbe una bugia. È cambiata, non so dire in che modo. Non mi posso lamentare e non lo sto facendo, ma non posso lasciare la mia casa liberamente, a differenza di quanto avveniva in passato. Ho anche viaggiato tanto per lavoro e questo è un cambiamento. Sono stata molto fortunata", spiega la Kunis. "Non credo di poter fare tre film all'anno. È troppo. Arriva un momento nella tua vita in cui vuoi essere a casa. Voglio esplorare altre parti dell'industria cinematografica per vedere quali aspetti di questa mi interessano, in modo che possa, forse, lavorare da casa. Potrei magari occuparmi di produzione, così magari avrei la possibilità di vivere in un solo posto", conclude Kunis.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata