Mike Tyson: A Broadway con Spike Lee per mettermi davvero a nudo

New York (New York, Usa), 19 giu. (LaPresse/AP) - Dopo voci di corridoio e indiscrezioni la notizia è ora ufficiale: per sei notti, dal 31 luglio al 5 agosto, protagonista del palco di Broadway sarà il pugile Mike Tyson, diretto da Spike Lee nel suo one man show intitolato 'Mike Tyson: Undisputed Truth'. Uno spettacolo che racconta, senza troppi filtri, gli alti e i bassi della carriera di uno dei personaggi più controversi dello sport che ha già dato un assaggio del proprio talento sul palco dell'Mgm Grand Hotel di Las Vegas ad aprile. Il protagonista ha voluto incontrare i giornalisti in conferenza stampa per raccontare che cosa l'ha spinto ad accettare la proposta di Spike Lee, anche lui al suo debutto ufficiale a Broadway.

I due si conoscono da tempo, ma l'idea di fare insieme uno spettacolo è piuttosto recente ed è nata dalla volontà del pugile di mettersi a nudo e da quella del regista di aiutarlo nel suo obiettivo e raccontare la storia di uno dei più grandi campioni di tutti i tempi. Nel 1986 Tyson, a soli 20 anni, ha conquistato il titolo di più giovane campione di pesi massimi di sempre e da allora la sua vita è stata un susseguirsi di successi sportivi e di vicende personali non sempre positive, come le accuse di violenza domestica e stupro e la dipendenza dalle droghe.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata