Migliaia di fan alla veglia a Memphis per 36 anni dalla morte di Elvis

Memphis (Tennessee, Usa), 16 ago. (LaPresse/AP) - Migliaia di fan da tutto il mondo si sono recati a Graceland per il 36esimo anniversario dalla morte di Elvis Presley. Un pellegrinaggio che si ripete ogni anno presso la maestosa tenuta della star del rock 'n roll a Memphis, nel Tennessee, dove il cantante e attore visse a lungo e dove è sepolto. Gli ammiratori hanno camminato con le candele accese davanti alla tomba dell'icona rock per una veglia iniziata ieri sera e che proseguirà fino a venerdì. Ogni anno migliaia di appassionati, giovani e meno giovani, di Presley stanno in fila per ore per rendere omaggio alla star e per visitare la sua tomba custodita nel Mediation Garden all'interno di Graceland dove sono sepolti anche la madre, il padre e la nonna.

Ghirlande di fiori e immagini di Presley circondano la tomba, mentre le ombre proiettate dalle candele ardenti danzano lungo il muro in pietra che circonda il giardino. Una musica soft avvolge e crea atmosfera nella mite. Le celebrazioni di Elvis Presley per la sua vita e carriera durano circa una settimana. Elvis è morto il 16 agosto 1977 per un attacco di cuore dopo aver combattuto contro l'abuso di droga. La veglia, che da allora si ripete ogni anno, è nata come un ritrovo informale l'anno dopo la sua morte per poi diventare un affare internazionale richiamando ogni anno i fan dal Brasile, Cile, Giappone e da molti altri paesi stranieri.

La veglia è il momento clou della Elvis Week che vede molti artisti riproporre i suoi brani come tributo. La polizia ha stimato che circa 35mila persone avrebbero partecipato alla veglia; l'anno scorso, invece, ce ne sono state circa 75mila. L'ex moglie di Elvis, Priscilla Presley, e sua figlia Lisa Marie Presley hanno parlato alla manifestazione dello scorso anno, ed è stata la loro prima apparizione insieme alla veglia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata