Mick Jagger non vuole Keith Richards per i 50 anni di carriera

Londra (Regno Unito), 12 set. (LaPresse) - Celebrare il 50esimo anniversario dei Rolling Stones senza Keith Richards? Mick Jagger ne sarebbe felice. Il motivo pare riconducibile all'autobiografia di Keith Richards, in cui il chitarrista della band accusa il frontman dei Rolling Stones di avergli rovinato la vita. Il libro intitolato 'Life' è valso a Keith il premio di Scrittore dell'anno nel concorso 'GQ men of the year 2011'. Non solo, il volume che racconta i trascorsi tra alcol, sesso e droga, ha già venduto oltre 1 milioni di copie.

"Potremmo prendere una targa per i 50 anni invece di fare un tour, potrebbe funzionare, ma Keith Richards ovviamente non potrà esserci. Charlie Watts potrà venire ma non potrà tenersi la targa", ha detto Mick Jagger in un'intervista alla rivista 'Live'. I Rolling Stones avrebbero pianificato una reunion per il 2012, anno del cinquantenario, digiuno di live dal 2007. Mick ha collaborato con molti grandi artisti come Joss Stone, Dave Stewart, Damian Marley e Ar Rahman per creare il nuovo album sotto il nome del gruppo Superheavy. Gli altri membri della band come "Ronnie Wood e Charlie hanno sentito il disco ma credo che Keith non l'abbia ascoltato e non mi interessa", ha aggiunto Jagger. Il disappunto tra i due musicisti, con probabilità, è sorto perché l'autobiografia di Keith oscura l'importanza e lo spessore di Jagger per la band e per il mondo musicale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata