Mibact: Con rivoluzione Franceschini su orari e tariffe boom ingressi

Roma, 2 set. (LaPresse) - Dopo la rivoluzione del sistema museale italiano avanzata dal ministro Dario Franceschini lo scorso primo luglio - che prevedeva il cambio dei piani tariffari e orari d'apertura più flessibili - i dati relativi al secondo mese di applicazione confermano l'esito positivo degli interventi del governo. Confrontando i dati - diffusi dal ministero dei Beni culturali - tra gli ingressi registrati ad agosto 2014 rispetto allo stesso mese del 2013 si evidenzia un aumento del 10% del numero dei visitatori, con incassi che superano 1.250mila euro.

Anche la proposta degli ingressi gratuiti la prima domenica del mese è stata accolta con entusiasmo; si registra, infatti, una crescita dell'8% di visitatori che la domenica hanno deciso di passare il loro tempo visitando aree museali.

Tra gli incrementi più significativi si segnala il +16% del Colosseo con l'afflusso di 94mila visitatori in più e il +12% di Pompei. Il +20% del Parco di Capodimonte (+20mila visitatori); +18% del circuito museale di Firenze (+14mila visitatori); l'+111% del Palazzo ducale di Mantova (+15mila visitatori),+18% di Castel S. Angelo (+15mila visitatori); il +7% (+9.447) della Galleria dell'Accademia e del museo degli strumenti musicali di Firenze; il +54% di Brera (+8.500 visitatori); il +42% del circuito museale di Torino (+7.555 visitatori); il +42% (+7.542 visitatori) degli scavi di Ostia antica; il +3% degli Uffizi (+6.500 visitatori); il +28% del museo archeologico di Napoli (+6mila visitatori); il +24% (+5.565 visitatori) per le terme di Caracalla; il +28% di Villa Adriana (+5.000 visitatori); il +15% della Rocca demaniale di Gradara (+4.500 visitatori); il +45% del museo archeologico di Cagliari (+2.300 visitatori); il +7% di Paestum (+2.000 visitatori); il +5% di Ercolano (+1.500 visitatori); il +187% del circuito museale di Arezzo (+1.200 visitatori); il +29% della Galleria nazionale di Parma (+1.100 visitatori); il +32% di Cerveteri(+1.100 visitatori); il +40% del museo archeologico di Ferrara (+1.000 visitatori); il +65% dell'area archeologica di Benevento (+1.000 visitatori).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata