Medioriente, nuovi scontri palestinesi-polizia a Gerusalemme est

Gerusalemme, 2 lug. (LaPresse/AP) - Nel pomeriggio uomini armati a volto coperto, che si sono rintanati in una moschea nel quartiere di Beit Hanina a Gerusalemme est, hanno lanciato pietre dall'alto contro le forze di sicurezza israeliane che si trovavano in una strada sottostante. Gli agenti hanno risposto lanciando granate stordenti contro la moschea, mentre un gruppo di giovani palestinesi assisteva alla scena. Non si hanno notizie di feriti. Gli scontri giungono dopo che stamattina, a un giorno dai funerali dei tre ragazzi israeliani rapiti e uccisi in Cisgiordania, è stato ritrovato il corpo senza vita di un 17enne palestinese a ovest di Gerusalemme.

Già stamattina, quando si è diffusa la notizia dell'uccisione del ragazzino arabo, centinaia di palestinesi hanno protestato a Gerusalemme est dando fuoco ad alcune fermate della metropolitana leggera e hanno lanciato sassi contro la polizia israeliana, che ha risposto con il lancio di lacrimogeni e granate stordenti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata