Martina Colombari: Che noia questa Belen, anche se fa vendere

Milano, 21 nov. (LaPresse) - "L'altro giorno sono andata a vedere a teatro Cochi e Renato. Bravissimi, grande energia, ma non mi puoi citare un Corona e una Belen per ben tre volte". Così Martina Colombari in un'intervista rilasciata a Chi, nel numero in uscita questa settimana. "Non se ne può più - ha continuato l'attrice - Questo è accontentarsi. Dicono: 'Fanno vendere'. Ma che cosa vuol dire? Anche la cocaina, se è per quello".

A proposito del rapporto con il marito Alessandro Costacurta, ex calciatore del Milan, ora commentatore a Sky, a cui è legata da 17 anni (8 di matrimonio) e da cui ha avuto un figlio (Achille, 8 anni) dice: "Ci salva il fatto che spesso il lavoro ci separa, magari solo per due giorni, ma sono quelle pillole di 'singletudine' che fanno bene a tutti e due. Ora che Ale è passato al calcio parlato si diverte, va in redazione, prepara i servizi, fa i montaggi, ma se ricominciasse a fare l'allenatore sarebbe più felice". E sull'ipotesi di fare un altro figlio confida: "A me piacerebbe. Magari quest'anno, magari il prossimo. Mi do tempo fino ai 41 anni".

L'ex miss Italia ha anche criticato i giornalisti che in passato hanno travisato le sue parole. "Per esempio - ha detto - non ho mai espresso il desiderio di passare una notte di sesso con Alberto Tomba: ho solo detto che il mio ricordo di lui è di un uomo perfetto per una notte d'amore, ma non per fare un figlio, nel senso che a 19 anni non era una mia priorità". La Colombari, che a fine dicembre entrerà nel cast del musical 'La febbre del sabato sera', al Teatro Nazionale di Milano, ha raccontato: "Quando me l'hanno proposto ho pensato: 'Sono pazzi'. Ma ho preteso di provare tutti i giorni ed entrerò in scena solo quando mi sentirò preparata. Mi piace la qualità, non il pressapochismo".

(Segue)

vge/ecs

201555 Nov 2012

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata