Maria De Filippi: Prima di andare in onda ho sempre paura
"Non ho altri riti scaramantici, ma a 'C'è posta per te', quando scendo le scale che portano in studio, devo sempre appoggiarmi con il braccio sinistro alla spalla di una persona che lavora con me"

"Se provi ancora l'emozione di entrare in studio, vuol dire che questo mestiere lo devi fare. Se non provi quella sensazione, questo mestiere non lo devi fare. Io ho sempre paura prima di entrare in studio, paura di sbagliare e quando vado negli studi altrui mi sento sempre fuori luogo". Così Maria De Filippi, in un'intervista esclusiva rilasciata in occasione della puntata evento 'Verissimo Speciale Amici', in onda domani, su Canale 5. "È per questo motivo - confida a Silvia Toffanin - che vado in giro ancora adesso, dopo tanti anni di tv, con il mio astuccio delle medie che contiene le caramelle, per timore di restare senza salivazione come mi accadde la prima volta. Non ho altri riti scaramantici, ma a 'C'è posta per te', quando scendo le scale che portano in studio, devo sempre appoggiarmi con il braccio sinistro alla spalla di una persona che lavora con me. Siccome questo gesto la prima volta ha portato bene poi, l'abbiamo ripetuto nel tempo".

La regina incontrastata degli ascolti di Canale 5, da ragazza non pensava assolutamente alla tv. A questo proposito racconta: "Si nasce fortunati quando si nasce con una passione, come quella della musica o del ballo. E poi si nasce come è successo a me, senza una particolare passione per fare qualcosa. La vita - chiosa - poi ti porta a fare quelle cose che non pensavi di fare. A quel punto è importante fare quelle cose bene. Io non pensavo di fare tv, non pensavo al matrimonio e non pensavo nemmeno di vivere a Roma".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata