Maria De Filippi: Non ci fosse stato Maurizio non sarei andata in onda

Roma, 7 apr. (LaPresse) - "Non ci fosse stato Maurizio, non sarei andata in onda, ero considerata un'idiota... Però, sia chiaro, li capivo, gli altri. Pensavano: 'È quella del momento, lasciamo a Costanzo lo sfizio di mandarla in video, l'anno prossimo ce ne sarà un'altra'". Così Maria De Filippi, in un'intervista a Oggi parla dei suoi esordi e del rapporto con Maurizio Costanzo, che la lanciò nel 1992.

Ad agosto festeggeranno i vent'anni dal matrimonio: "Gli voglio un gran bene, non potrei mai fare a meno di lui. E lui di me? No. Sa che, se si azzardasse a lasciarmi, lo rincorrerei dovunque, non gli darei pace". Alla domanda su quale sia il segreto di coppia risponde: "Non gli ho mai rotto le scatole. Quando l'ho conosciuto, lavorava tantissimo e io non ho mai fatto la parte della mogliettina che si sente trascurata. Ho iniziato a lavorare anch'io, non avevo alternative".

E sempre a Costanzo fa riferimento in risposta alla domanda su quando dirà basta. "Spero prima che me lo dicano quelli a casa - dice - Devo essere brava a capire il momento giusto, altrimenti ci rimarrei male. Ora, per dire, non sarei preparata. Ma sono tranquilla: Maurizio mi ha insegnato a entrare in scena, mi spiegherà come uscirne".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata