Manca accordo economico, Ashton Kutcher trascina divorzio da Demi Moore

Los Angeles (California, Usa), 9 ott. (LaPresse) - Ashton Kutcher sta allungando i tempi del divorzio dall'attrice Demi Moore per ragioni economiche. Pare infatti che Ashton rifiuti di accordarsi sulla divisione dei beni. Secondo una fonte del magazine US Weekly, che ha definito "meschino" l'attore 34enne attualmente il più pagato in televisione (guadagna 700mila dollari per ogni episodio di 'Due uomini e mezzo' di cui è protagonista), si sta rifiutando di firmare i documenti necessari nonostante la buona volontà di Demi Moore. La rivista InTouch ha pubblicato anche un atto firmato dalla Moore che mostra come, lo scorso marzo, la 49enne attrice abbia rinunciato alla sua parte della loro ex casa di Los Angeles per concederla ad Ashton. Ora però Ashton sembra sia in disaccordo sulla divisione del resto dei beni che aveva in comune con la ex moglie.

A novembre sarà passato un anno dalla separazione tra i due attori. E mentre si dà per certo che Ashton conviva con la sua nuova compagna, l'attrice Mila Kunis che è stata per 14 anni una sua cara amica, stupisce che il divorzio non sia ancora stato formalizzato. Una circostanza che ha dato adito a voci sulla legalità del matrimonio con la Moore. A complicare il quadro, infatti, non è escluso che i coniugi non si siano mai legalmente sposati. Dubbi sorti perché il loro certificato di matrimonio non sia mai stato visto da nessuno. Si valuta che il valore finanziario di Demi si aggiri sui 115 milioni di euro, mentre quello di Ashton viaggi intorno ai 108 milioni.

Twitter @virinthesky

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata