Maggioni: Non potevamo perdere Fazio. Freccero: Dg riveda contratto
"Questo consiglio non avrebbe potuto caricarsi l'onere di dire che sarebbe andato alla concorrenza", dice la presidente

"Chiedo a voi parlamentari di intercedere presso il direttore generale perché si possa rimettere in gioco il contratto" di Fabio Fazio. Così il consigliere Rai, Carlo Freccero, in audizione davanti alla commissione di Vigilanza. "In questo momento si agitano due cose il portafoglio e prodotto - ha aggiunto -. Ho lavorato con Fazio e credo che l'amore al prodotto sia totale. Ma come si può pensare che un prodotto distrutto da questa campagna possa sopravvivere all'audience? Io temo che venga distrutta questa audience, chiedo a voi di intercedere perché si faccia una rimessa a punto". "Non vorrei che domani alla presentazione dei palinsesti - ha spiegato -, Fazio si presentasse come il marchese del Grillo, per essere sottoposto a ironie e distruggere il lavoro che ha fatto nella sua carriera. Io l'ho chiesto, ma il Re delle due Sicilie non ha risposto. E' andato avanti" riferendosi a Mario Orfeo, dg Rai.

MAGGIONI: SAREBBE ANDATO A CONCORRENZA. "Questo consiglio non avrebbe potuto caricarsi l'onere di dire che Fazio sarebbe andato alla concorrenza. Ma quale concorrente ti fa vedere il contratto preliminare? Sono certa che il contratto non lo vedremo mai". Così la presidente della Rai, Monica Maggioni, audita in commissione di Vigilanza. Il passaggio da Rai3 a Rai1, spiega la presidente, "è stato centrale per la valorizzazione del prodotto, e vedremo quanto pesa anche sui conti della Rai, perché gli introiti delle pubblicità sono diversi da rete a rete".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata