Madonna ai fan d'America: Apprezzate la fortuna della vostra libertà

Philadelphia (Pennsylvania, Usa), 29 ago. (LaPresse/AP) - "Non dimenticate mai dove vivete e la fortuna della vostra libertà". Con queste parole Madonna si è rivolta al pubblico di Philadelphia per il concerto che segna la prima tappa del tour statunitense di 'Mdna', dopo tre mesi in Europa. Il commento arriva come riflessione all'arresto delle Pussy Riot, le ragazze russe condannate per aver cantato una canzone contro il presidente russo Vladimir Putin in una cattedrale a Mosca.

Madonna ha precisato che non è stata una scelta casuale quella di aprire il suo tour americano partendo proprio dalla città dove è stata firmata la Dichiarazione d'Indipendenza, Philadelphia. Poi l'icona 53enne della musica pop ha gridato alla folla: "Siamo nella terra della democrazia". E ancora: "Non date per scontata la libertà, diventando grassi e pigri".

"Nei miei viaggi intorno al mondo, la cosa di cui sono veramente testimone è che noi, in America, abbiamo la libertà di parola e di espressione", così Madonna si è rivolta ai 20mila fan, spettatori del concerto a Philadelphia di ieri sera, in riferimento all'arresto delle giovani ragazze russe della band delle Pussy Riot, che hanno cantato una preghiera punk in cui chiedevano alla Vergine Maria di liberare la Russia da Putin.

Madonna ha visitato la maggior parte dell'Europa tra giugno e agosto e in tanti suoi concerti ha chiesto la liberazione delle Pussy Riot. Anche altre star delle musica, e non solo, hanno unito le loro voci in favore delle cantanti russe, come Paul McCarthey e Peter Gabriel.

Gli attivisti russi recentemente hanno citato in giudizio Madonna per milioni di dollari sostenendo di essere stati offesi dalle parole della cantante in favore dei diritti dei gay pronuniate durante il suo show a San Pietroburgo. Infatti una legge, approvata lo scorso febbraio in Russia, ha reso illegale promuovere l'omosessualità ai minori e l'autorità per il rispetto di questa norma ha evidenziato la presenza di bambini, anche di 12 anni, al concerto di Madonna del 9 agosto.

Parlando alla folla presente alla performance, Madonna ha detto che circa 80 uomini gay sono stati incarcerati a San Pietroburgo per il loro orientamento sessuale. Ha detto al suo pubblico che era ingiusto e tutti hanno iniziato a fischiare in suo sostegno.

Il concerto di Philadelphia di ieri sera è iniziato in ritardo e una volta sul palco Madonna si è scusata per poi dare il via a uno show di un paio d'ore in cui ha cantato alcuni dei suoi più grandi successi del passato e brani tratti dall'ultimo album 'Mdna', come 'Girls gone wild' e 'Revolver'. Madonna che nelle esibizioni di questo tour fa ampio uso di pistole, ha precisato sul suo sito di condannare l'uso delle armi da fuoco e che durante le sue performance adotta armi finte solo come metafora di forza.


Per il brano 'Gang bang' la star ha realizzato una scena in cui spara a un uomo e gli sputa del liquore in faccia, mentre sullo schermo compaiono delle mani sporche di sangue. Dal passato ha riproposto 'Like a virgin', 'Vogue' e 'Human nature' sulle cui note, mentre si toglieva la camicia per mostrare reggiseno e perizoma, ha aggiunto: "A volte è più facile mostrare il proprio sedere che i propri sentimenti", facendo vedere la scritta sulla schiena "nessuna paura".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata