LUn milione di visitatori per la Reggia di Venaria

Torino, 28 gen. (LaPresse) - Sono un milione i visitatori della Reggia d'Italia per gli eventi dedicati alle celebrazioni per il 150esimo dell'Unità nazionale. La Reggia di Venaria, capolavoro dell'architettura barocca alle porte di Torino aperto al pubblico appena 4 anni fa, si conferma così fra i primi 5 siti culturali più visitati del nostro paese.

Oggi 28 gennaio la Reggia infatti ha staccato il milionesimo biglietto calcolato dal 17 marzo scorso, giorno di apertura delle celebrazioni con l'inaugurazione della mostra La bella Italia. Il milionesimo visitatore è una donna di 30 anni, Margherita Gervasoni, residente a Mentone (Francia). E' stata accolta dal presidente del Consorzio che gestisce Venaria, Fabrizio Del Noce, e dall'assessore regionale alla Cultura, Michele Coppola.

"Questo del milionesimo visitatore è un traguardo importante che ci inorgoglisce e che dimostra ancora una volta che anche in campo culturale, nonostante la crisi del momento, con le idee giuste e una valida organizzazione si possono ottenere risultati davvero significativi. E non ci fermiamo qui: il nostro palinsesto di eventi per il 2012 è già pronto, ad incominciare dalle mostre sulle collezioni del principe Eugenio e sui gioielli di Fabergè a partire dalla prossima primavera" ha commentato Del Noce.

"Oltre al risultato del milionesimo visitatore di oggi - ha proseguito l'Assessore Coppola - sono personalmente soddisfatto anche per essere riusciti ad ottenere la proroga per l'importante mostra sull'Autoritratto di Leonardo da Vinci fino al 19 febbraio. Non solo: per il giorno lunedì 20 è prevista una grande giornata di apertura eccezionale conclusiva, con 3.000 ingressi omaggio che saranno in distribuzione dal prossimo 1° febbraio. Ritenevo infatti doveroso che davvero tutti potessero avere l'opportunità di ammirare quest'opera straordinaria che così raramente viene esposta al pubblico".

Un traguardo entusiasmante, un'affluenza eccezionale in poco più di 10 mesi per la Reggia, gli eventi e le grandi mostre allestite in occasione dell'Anniversario.

Un milione di persone provenienti da tutta Italia, dall'Europa e dal mondo, adulti, bambini, scuole, gruppi organizzati, hanno visitato la Reggia e ammirato le sue incantevoli architetture, hanno passeggiato nei Giardini, scoprendo i 10 ettari di orti e frutteti del nuovo Potager Royal, sono rimasti senza fiato di fronte ai grandi capolavori dell'arte italiana della mostra La bella Italia, hanno sognato e respirato la storia tra gli abiti di Moda in Italia, hanno visto con i loro occhi Leonardo, il suo celebre Autoritratto e il suo genio universale, hanno scoperto le delizie gastronomiche della tradizione regionale nelle sontuose Cene Regali, applaudito e tifato alla partenza del Giro d'Italia e hanno cantato e ballato con i concerti del Venaria Real Music.

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che a marzo ha inaugurato gli eventi alla Venaria Reale, aveva avuto modo di affermare che: "spesso e giustamente in Italia lamentiamo il fatto di non saper valorizzare appieno il nostro patrimonio culturale, devo dire che qui a Venaria Reale e in Piemonte si è dimostrato che questo si può e si deve fare con risultati eccellenti da additare a modello".

L'afflusso dei visitatori ha comportato per il Consorzio La Venaria Reale che gestisce la Reggia 9 milioni di euro di incassi circa (7 milioni dalle biglietterie, 2 milioni dal bookshop, punto ristoro, servizi aggiuntivi), un risultato davvero considerevole che inorgoglisce il Presidente del Consorzio Fabrizio Del Noce e il Direttore Alberto Vanelli che hanno promosso, organizzato e curato nei singoli dettagli tutti gli eventi susseguitesi.

Soddisfazione ed apprezzamento anche per il Presidente della Regione Piemonte Roberto Cota e l'Assessore alla Cultura Michele Coppola, così come per Piero Fassino, Sindaco di Torino e Presidente del Comitato Italia 150.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata