Lindsay Lohan ringrazia giudice per essere stata giusta con lei

Los Angeles (California, Usa), 30 mar. (LaPresse/AP) - I giorni di Lindsay Lohan come imputata potrebbero essere finiti, ovviamente se lei sarà capace di comportarsi finalmente come una normale cittadina. Il giudice Stephanie Sautner che ha seguito il suo caso ha infatti decretato che la star ha ufficialmente finito il periodo di servizio alla comunità ordinato dal tribunale per il reato di guida in stato d'ebbrezza nel 2007.

All'ultima udienza, la Lohan è apparsa molto emozionata: per tutto il tempo è rimasta seduta con le mani giunte e il volto tirato accanto al suo avvocato Shawn Holley, per poi lasciarsi sfuggire un sospiro di sollievo solo mentre usciva dall'aula del giudice con il sorriso stampato in faccia. La Lohan ha scelto per l'occasione un look molto sobrio: ha indossato un tailleur con pantalone azzurro e una camicia nera e i capelli raccolti.

"Voglio solo dire grazie al giudice per essere stata equa", ha detto la Lohan al termine dell'udienza. "La sua decisione ha davvero aperto molte porte per me". Poi il giudice la ha dato alcuni consigli per il futuro: "Devi vivere la tua vita in un modo più maturo, smetterla con le ore piccole e concentrarti sul tuo lavoro", ha detto la Sautner come se fosse una mamma più che un giudice. La Lohan rimarrà in libertà vigilata informale fino a maggio 2014 per il furto di una collana.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata