Lindsay Lohan restituisce abito per evento benefico tutto strappato

New York (New York, Usa), 21 feb. (LaPresse) - Lindsay Lohan ha restituito distrutto l'abito da 1.750 dollari, firmato Theia, che aveva indossato per l'evento 'amFAR', un evento di raccolta fondi per la ricerca sull'Aids, che apre la settimana della moda newyorkese. Quell'abito lungo, dai colori della cipria e dell'argento, è stato riconsegnato completamente rovinato, tagliato nella lunghezza. Infatti, pare secondo una fonte dell'US magazine, che l'attrice 26enne abbia terminato la serata in un locale dopo l'evento benefico ed è lì che l'abito si è strappato. La fonte ha spiegato quindi cosa sarabbe successo al vestito una volta uscita dall'amFAR : Lindsay "ha detto che il vestito si era strappato nel locale e non poteva più indossarlo in quel modo, così il suo amico stilista ha chiesto un paio di forbici per riparare allo strappo".

Il vestito le sarebbe stato imprestato, dopo che il suo amico Charlie Sheen ha chiamato personalmente lo stililsta Phillip Block, chiedendogli di vestire Lindsay per l'evento di beneficenza e che l'avrebbero pagato metà per uno. "Mai c'è stato un business come questo, in cui vedi una celebrità pagare per un'altra celebrità. E' molto premuroso", aveva detto in precedenza Phillip. Non è la prima occasione che Charlie cerca di dare una mano alla Lohan. Pare infatti che avesse già staccato un assegno per aiutarla a pagare i suoi debiti e la mora per tasse insolute. "E' fuori controllo - ha aggiunto la fonte - e si comporta veramente male".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata