Lindsay Lohan non benvenuta nel locale dell'ultima lite a New York

New York (New York, Usa), 3 dic. (LaPresse) - Secondo diversi media americani, Lindsay Lohan è finita sulla 'lista nera' di Avenue, il locale dove aveva aggredito una donna giovedi notte probabilmente per gelosia: l'attrice, che era stata arrestata per aver colpito al volto la chiromante Tiffany Mitchell, è stata dichiarata "non benvenuta" dai proprietari della discoteca di Manhattan.

Di recente, la 26enne non è riuscita ad entrare nel locale Le Baron di Chinatown perché non era sulla lista degli invitati. E non è la prima volta che la sua presenza non è gradita: in estate, Lohan è stata bandita dallo Chateau Marmont di West Hollywood per non aver pagato il conto dall'hotel, che era salito a 46mila dollari. Soltanto ad ottobre, l'artista ha potuto rimettere piede nell'hotel-ristorante di Los Angeles, uno dei suoi rifugi preferiti.

Secondo diverse fonti, la Lohan, nonostante i suoi ripetuti problemi con la giustizia per incidenti, abuso di stupefacenti o alcolici e comportamenti violenti, ha detto ai suoi amici che le avevano consigliato di farsi curare di non aver bisogno di tornare in un centro di disintossicazione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata