Ligabue: Campovolo è casa, ma il Parco di Monza è più bello
Presenta il suo unico live del 2016 in programma il 24 settembre, il 10 maggio uscirà il suo libro

Per me Campovolo è casa, è il posto in cui fare una festa, dove invitare la gente che mi vuole bene, niente è meglio di casa mia. Vogliamo sperimentare l'idea di spettacolo che Campovolo implica, ovvero in piano, su un prato, e qui a Monza è anche più bello di Campovolo, che è un campo di patate: siamo attorniati da un altro tipo di bellezza". Lo ha raccontato oggi Luciano Ligabue alla presentazione, all'interno della Villa reale di Monza, del suo concerto, che sarà proprio nel parco di Monza sabato 24 settembre 2016, unico live del 2016 dell'artista. Il 10 maggio uscirà anche il suo libro 'Scusate il disordine'.

"Dentro di me covo la voglia di pensare che i concerti possano essere vissuti secondo la logica del one shot, dove tutto deve funzionare quella sera - Vorrei veramente dare, dato che l'Italia è piena di posti belli, a chi viene ai miei concerti anche un'idea di bellezza".

TRE ORE DI CONCERTO. "Il concerto sarà lungo, vedremo come festeggiare al meglio 'Urlando contro il cielo', che è l'unica canzone che ho suonato a tutti i miei concerti. Al di là di quello, fare concerti in questi contesti implica che anche l'evento one-shot dev'essere lungo. Immagino quindi che durerà almeno tre ore. Il concerto sarà lungo, vedremo come festeggiare al meglio 'Urlando contro il cielo', che è l'unica canzone che ho suonato a tutti i miei concerti. Al di là di quello, fare concerti in questi contesti implica che anche l'evento one-shot dev'essere lungo. Immagino quindi che durerà almeno tre ore". 

LA BELLEZZA DI MONZA. "L'anno scorso con Campovolo abbiamo chiuso una fase, è stato un concerto con cui festeggiavamo i 25 anni carriera. Nella mia testa questo presuppone una ripartenza: quest'anno prevedeva almeno un concerto. Ho chiesto a Claudio Maioli (il suo manager, ndr) di fare un concerto in uno spazio bello in cui la gente possa vivere anche della bellezza del posto, non è sempre facile fare cose di questo tipo. Arrivavamo dalle esperienze del Campovolo, con concerti in piano che prevedono certe difficoltà, come la mancanza di gradinate: in piano devi vedere almeno a 200-300 metri di distanza. Quell'esperienza ce la siamo fatta con 3 Campovolo, quindi abbiamo cercato un altro luogo con queste caratteristiche. Ci stiamo lavorando da 5/6 mesi, con Comune e Regione, e il 24 settembre facciamo questo concerto".

SCRIVERE RACCONTI. "Sono uno di tante parole, quando scrivo: continuo a buttare fuori cose. Sto lavorando al mio premio vero concept album, che sarà composto da tante canzoni. La mia intenzione è pubblicarlo entro la fine dell'anno e far sentire a Monza alcune canzoni che lo compongono, prima che l'album esca", ha detto Ligabue. "I 16 racconti del libro sono fortunatamente lontani dall'idea di canzone. Tanto la canzone deve avere una struttura decisa e tradizionale, perché credo che vada rispettata, i racconti sono liberi dall'idea di struttura. Il libro si chiama 'Scusate il disordine' perché racconta che quando la vita è in disordine cerchiamo di regolarla, in realtà dobbiamo ammettere la nostra impotenza di fonte a lutti, nascite, sorprese. Dobbiamo ammettere che più di tanto controllo non possiamo esercitare". 
"In ogni racconto c'è elemento fantastico, surreale, ma ogni racconto è diverso dall'altro, in prima persona, in seconda, con un narratore onnisciente - spiega ancora Ligabue - ero in piana libertà espressiva. Questa è la terza raccolta di racconti che pubblico, sono una vacanza dall'idea di struttura".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata