Liam Neeson: Per i miei 60 anni non c'è niente da festeggiare-2-

Millbrook (New York, Usa), 20 gen. (LaPresse) - Liam Neeson non ha intenzione di festeggiare il suo 60esimo compleanno e ha vietato categoricamente alla famiglia di organizzargli una festa a sorpresa. Il protagonista di 'Schindler's List' compirà gli anni a giugno, ma ha preferito giocare d'anticipo ed essere chiaro con i figli Michael e Daniel, ordinando loro di resistere a qualsiasi intenzione di dare rilievo il traguardo anagrafico. Neeson non vede cosa ci sia da festeggiare. "Lo odio - ha detto allo scozzese Daily Record - non ho intenzione di celebrarlo. Cosa dovrei fare? Andare in uno strip club o qualcosa del genere? Non posso farlo". "I miei figli mi dicevano 'Papà, ti organizzeremo un grande party per il tuo compleanno' e io gli ho risposto 'No che non lo faremo'".

(Segue) Millbrook (New York, Usa), 20 gen. (LaPresse) - Neeson, che è rimasto vedono nel 2009, dopo che sua moglie, l'attrice Natasha Richardson, è morta in seguito a un incidente sugli sci, è anche netto sul fatto che sia ormai troppo vecchio per tornare al gioco della seduzione. Alla domanda se fosse in cerca dell'amore ha risposto "No. Perché ho 59 anni. Penso che il mio tempo sia passato. Sento che è così". Tuttavia non è troppo vecchio per l'industria cinematografica, che continua ad offrirgli ruoli in film d'azione. "Continuano ad offrirmi parti, è incredibilmente lusinghiero. Da quando è uscito quello stupido film 'Io vi troverò' nel 2008, continuano a propormi questi thriller e storie di assassini. È fantastico, mi piace. Finché mi reggono le ginocchia, lo adoro. Gli do ancora 18 mesi poi basta, altrimenti diventa ridicolo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata