Leonardo DiCaprio chiede il divieto di vendere l'avorio in Thailandia

Bangkok (Thailandia), 19 feb. (LaPresse/AP) - Leonardo DiCaprio chiede al governo thailandese di vietare ogni forma di commercio di avorio nel Paese. L'attore e divo di Hollywood si è fatto portavoce di una campagna globale per contrastare la caccia illegale di specie selvatiche. Il gruppo World Wildlife Fund ha trasmesso oggi in una nota stampa che DiCaprio ha spedito una mail personalmente a tutti i suoi amici e sostenitori per incoraggiarli a firmare una petizione indirizzata al primo ministro Yingluck Shinawatra sul commercio della fauna selvatica.

Nella mail, Leonardo ha chiesto al governo thailandese di campeggiare la protezione degli elefanti, soffocando il mercato dell'avorio. Anche se la legge in Thailandia vieta la vendita delle zanne africane nel regno, l'avorio degli elefanti allevati può essere comunque venduto legalmente. Gli attivisti sostengono che si tratti di una scappatoia, che incoraggia massicce importazioni illegali di avorio africano in Thailandia ogni anno.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata