Leonardo Di Caprio scambiato per un rapinatore a Sidney

Sidney (Australia), 12 set. (LaPresse) - Leonardo Di Caprio deve cambiare look: per colpa del suo abbigliamento ha quasi rischiato l'arresto. Non che indossasse niente di oltraggioso o illegale, ma ha decisamente esagerato con il casual, finendo per essere scambiato per un rapinatore. L'attore, che si trova in Australia per girare 'The great Gatsby', è entrato nella gioielleria 'Family Jewels' di Sidney. La felpa col cappuccio sulla testa e gli occhiali da sole, per evitare di attirare l'attenzione delle fan per strada, ha invece colpito quella di una delle commesse del negozio.

Le due guardie del corpo di Di Caprio, che di certo non passano inosservate, lo hanno preceduto, mettendosi davanti alla porta d'ingresso e in un angolo del negozio.

"La nostra commessa Linda stava servendo un cliente - ha raccontato il proprietario Kane Kelfkens al Sidney Confidential, che al momento era in pausa caffè - quando o due gorilla si sono avvicinati. Il cliente li ha visti e ha detto 'Non sembra niente di buono'".

Al che, l'attore è entrato nel negozio, e la commessa, non riconoscendolo, ha temuto una rapina. "Linda ha mandato il cliente a chiamarmi, pensando che il negozio stesse per essere rapinato - ha detto ridendo Kelfkens - ma per quando sono tornato in negozio, Linfa aveva realizzato chi si trovava davanti e mi ha fatto capire che tutto andava bene".

Di Caprio, che rimarrà in città fino a dicembre per le riprese del film di Baz Lurhmann, è stato "molto amichevole" mentre curiosavam, dicendo che stava cercando un regalo per sua mamma Irmelin. Ha poi scelto un'antica collana nepalese di lapislazzuli e corallo dal valore di circa 1600 dollari, ma ha dovuto andarsene in fretta perché l'auto era parcheggiata in divieto. "Ha detto che sarebbe tornato un altro giorno - ha detto ancora Kane - era molto tranquillo e ha detto che se la sta passando bene a Sidney. E finalmente si è tolto gli occhiali da sole".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata