Lea Michele si fa forza dopo morte di Cory Monteith e torna in studio

Los Angeles (California, Usa), 6 ago. (LaPresse) - Lea Michele affronta di petto il lutto per il suo fidanzato Cory Monteith e torna al lavoro per 'Glee'. Una forza di carattere che le è valsa l'elogio da parte dei suoi produttori. L'attrice-cantante è ancora prostrata dal dolore per la perdita dei suo compagno, morto il 13 luglio in Canada, ma ha messo la sofferenza da parte per tornare a impegnarsi per la serie televisiva domenica scorsa. I due erano coprotagonisti nella serie tv musicale, e la prossima stagione conterrà un omaggio a Cory.

Ieri Lea era in studio di registrazione per cimentarsi in una canzone che comparirà nella serie e la performance, nonostante il suo lutto recentissimo, è stata impeccabile. Il produttore Adam Anders ha scritto su Twitter: "Lea, sei la persona più forte che io conosca, sei incredibile, ti amo. Lea sei forte". Il fratello e collega di Anders, Alex, ha aggiunto: "Lea tu sei magnifica e la tua forza insieme al tuo dolce spirito ci mettono quasi in soggezione". Monteith è morto in seguito alla assunzione di un mix letale di eroina e alcol in una camera di albergo a Vancouver.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata