Lea Michele rompe silenzio da morte Monteith: Sarà sempre nel mio cuore

Los Angeles (California, Usa), 30 lug. (LaPresse/AP) - Lea Michele rompe il silenzio in cui si è rifugiata dalla morte del suo fidanzato e compagno di set di 'Glee', Cory Monteith, avvenuta a inizio mese per un'overdose di eroina e alcol. L'attrice ha pubblicato su Twitter una foto in cui lei e Cory sono abbracciati in riva al mare durante l'inverno. La foto è accompagnata da un messaggio in cui l'attrice ringrazia i suoi follower e i fan per il sostegno e per "avermi aiutato a superare questo momento con il vostro grande amore e supporto". E poi conclude: "Cory sarà per sempre nel mio cuore".

Monteith è stato trovato senza vita il 13 luglio nella sua camera in un albergo a Vancouver, nella Columbia Britannica. Dall'autopsia è emerso che il 31enne è morto per un mix fatale di eroina e alcol. Lea e Cory sullo schermo interpretavano una coppia in un continuo tira e molla, nella vita reale stavano insieme già da un anno e avrebbero dovuto andare a convivere. Quando l'attrice ha appreso la notizia si è detta devastata e distrutta, e si è chiusa in casa a Los Angeles in un lungo silenzio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata