Le Iene, Savino e Golia: "Ore terribili, ma Nadia adesso è fuori pericolo"
Parlano i conduttori delle Iene dopo il malore di Nadia Toffa

"Potete immagine che per noi le ultime 30-32 ore sono state terribili, le peggiori della nostra vita. Il motivo lo sapete tutti, la nostra Nadia è stata male. Ieri la redazione si è bloccata, congelata. Poco prima delle 13 di ieri ci è arrivata una telefonata dalla hall di Trieste e ci avvisano che Nadia è crollata a terra, ha avuto un malore. Questa era l'unica cosa che sapevamo, non si capiva cosa fosse successo. Un'aggressione, un malore, lo stress". Lo hanno raccontato i conduttori de Le Iene Nicola Savino e Giulio Golia, con Matteo Viviani, che sostituisce in studio Nadia Toffa vittima di un grave malore nella giornata di sabato.

"Quando è arrivata al pronto soccorso abbiamo appreso che si trattava di codice rosso. Ci si è gelato il sangue addosso, non sapevamo più che pensare. Fino alle 18.30 di ieri quando ci hanno detto che Nadia si era svegliata e stava meglio. Abbiamo ricominciato a respirare e ci siamo emozionati", hanno spiegato le tre 'Iene' in apertura di puntata. "A Trieste è stata trattata benissimo ed è stata portata a Milano in elicottero. Sull'elicottero ha detto: 'che bello, mi faccio un giro gratis'. Lo spirito non manca mai. Ora è fuori pericolo di vita, la stanno curando, le fanno accertamenti. Ha persino chiesto a un medico se poteva uscire per presenziare a questa diretta" hanno raccontato. 
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata