Lady Gaga spende 500mila euro per 3 frigoriferi ed è subito polemica

Milano, 21 lug. (LaPresse) - Lady Gaga ha speso 500mila euro per 3 frigoriferi cassaforte. E' l'ultima stravagante spesa di Lady Gag che in era di carovita scatena immediate proteste sul web. Lo rivela il giornale on line 'Notizie 23e59'. Ma la super star si giustifica dicendo che si tratta di frigoriferi speciali acquistati recentemente in Corea per proteggere i prodotti cosmetici più cari. Infatti, pare che in occasione della prima data del 'Born this way ball tour' del 27 aprile all'Olympic stadium di Seol, la star del pop si sia letteralmente innamorata di questi mini frigoriferi dalle tinte sgargianti.

Certo non contengono creme qualsiasi: si tratta dei pezzi migliori e preferiti del suo make-up, ossia un irrinunciabile spray per il corpo, uno shampoo su misura, che si adegui di volta in volta ai colori cangianti della sua particolarissima chioma, un fondotinta canadese ed uno lip stick filler della linea Estetil di una nota azienda italiana, rigorosamente nella colorazione Sugar Rose, in pieno stile Gaga. Tre veri e propri scrigni variopinti refrigerati, dunque, con tanto di pannello di controllo della temperatura, scaffali regolabili e meccanismi di illuminazione interna, sono i 'forzieri' in cui Lady Gaga protegge gelosamente i suoi segreti di bellezza.

Un capriccio che rinnova l'ormai storico dualismo con Madonna, che poco dopo la stranezza della Gaga, aveva richiesto, quasi in emulazione della giovane star, di aver il suo personale frigorifero durante la tappa dello scorso 23 maggio a Kiev. Inoltre conservare i cosmetici in un luogo fresco, tra gli 8 e i 12 gradi, non è una novità: l'esperta Snoya Dakar, assistente personale di Gwyneth Paltrow, aveva consigliato all'attrice di custodire in frigorifero le sue creme per il viso, al fine di migliorarne la tenuta e l'efficienza. Ma si sa, l'esuberante Lady Germanotta è abituata a stupire, e questa è solo l'ultima delle sue stravaganze! Dalla presunta fobia per le onde elettromagnetiche generate dai telefonini alle fissazioni sulla cabala, per arrivare alle bizzarrie dei vari rituali pre-concerto, il lungo elenco di manie della cantante non è certo un mistero.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata