Lady Gaga contro il bullismo: Ci vuole una legge, incontrerò Obama

Los Angeles (California, Usa), 22 set. (LaPresse) - Lady Gaga ha lanciato una campagna per rendere illegale il bullismo. L'iniziativa della cantante arriva dopo aver appreso del suicidio di un adolescente negli Stati Uniti. Jamey Rodemeyer di New York, che presumibilmente si è tolto la vita domenica scorsa, dopo anni di insulti crudeli da parte dei coetanei sulla sua sessualità. Il ragazzo 14enne era un grande fan di Lady Gaga. La star, devastata dalla notizia della sua morte del giovane, è ora intenzionata a incontrare il presidente americano Barak Obama per affrontare i tanti suicidi dei teenager in tutto il paese.

In una serie di post sulla sua pagina di Twitter si legge: "Ho passato i giorni scorsi a riflettere, piangere e urlare. Ho tanta rabbia. E' difficile sentirsi bene quando la crudeltà si prende la vita di qualcuno. Il bullismo deve diventare illegale. E' un crimine di odio". Poi aggiunge: "Incontrerò il nostro presidente. Non smetterò di lottare. La nostra generazione ha il potere di mettere fine a tutto questo e fare una legge per Jamey".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata