La vita in diretta, focus sul caso Franco Birolo
Il tabaccaio è stato condannato a 2 anni 8 mesi per aver ucciso nel 2012 un 22enne moldavo che stava svaligiando il suo negozio

 Nella puntata odierna de 'La vita in diretta' su Rai1,si parla del caso di Franco Birolo, il tabaccaio condannato a 2 anni 8 mesi per aver ucciso nell'aprile 2012 un 22enne moldavo che stava svaligiando il suo negozio.

In collegamento Graziano Stacchio, il benzinaio di Ponte di Nanto, nel Vicentino, che la sera del 3 febbraio 2015 sparò ad un gruppo di banditi mentre stavano compiendo una rapina nella gioielleria accanto al suo esercizio commerciale: "Mi dispiace che il magistrato che ha preso questa decisione sia stato minacciato. Non auguro a nessuno quei momenti, è stato davvero difficile. Io sono stato a lungo sotto scorta. Qui la violenza è gratuita, non si vede futuro e dal governo non arrivano risposte. Io quello che ho fatto l'ho fatto per un dovere ma serve ordine sul tema delle legittima difesa". In studio anche io direttore de 'Il Garantista' Piero Sansonetti: "La differenza è sostanziale: Stacchio difendeva anche una donna e aveva di fronte dei personaggi armati. Non si può uccidere per difendere una proprietà".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata