La7, riparte 'Otto e Mezzo'. Gruber: Siamo una garanzia

Roma, 4 set. (LaPresse) - Torna dall'8 settembre su La 7 'Otto e Mezzo' lo storico programma di intrattenimento condotto da Lilli Gruber giunto alla sua settima edizione. In onda alle 20.30 dal lunedì al venerdì ed il sabato con una puntata speciale 'Otto e Mezzo' proseguirà con la sua collaudata formula del contraddittorio incalzante moderato dalla nota giornalista e gli ospiti in studio che si confronteranno come di consueto sui principali fatti del giorno. Non mancheranno 'Il Punto', l'editoriale di Paolo Pagliaro autore del programma con la Gruber, ed i sondaggi di Demopolis per misurare il polso dell'opinione pubblica.

Nella scorsa stagione la trasmissione ha chiuso con numeri importanti: 6% di share con 1.6 milioni di spettatori medi, 3.4 milioni di contatti per puntata raggiungendo complessivamente oltre 35 milioni di persone diverse tra loro nell'arco dell'intera stagione (il 64% della popolazione italiana adulta). Da settembre a giugno inoltre il programma, confermatosi il più visto fra i laureati nella fascia di access al prime time, ha superato in alcune puntate l'8% di share.

l'Europa - ha detto la conduttrice - Ci occuperemo di politica interna e per forza di cose di politica economica. L'impressione è che non ci sarà più un dibattito classico fra progressisti e conservatori perché i problemi sono complessi, e noi vogliamo essere un punto di riferimento per il pubblico italiano consapevole che alle 20.30 ha un appuntamento fisso con l'approfondimento con ospiti importanti che hanno qualcosa da dire ed una giornalista che cerca di fare le domande giuste al momento giusto". "La nostra formula è la stessa da 6 anni - ha aggiunto la conduttrice - non ascoltiamo le sirene del cambiamento. Lo spettatore sa cosa si deve aspettare da noi". Secondo Gruber, per quanto concerne gli ospiti "Sarà importante fare scouting e cercare nomi interessanti con pensieri alternativi nella cosiddetta società civile. Nuovi imprenditori fuori dai partiti politici. Lì sarà interessante vedere cosa succede".

Nella prima puntata gli ospiti saranno Marco Travaglio e l'eurodeputata del Pd, Alessandra Moretti. "Si parlerà di riforma della giustizia", ha spiegato la Gruber. Martedì toccherà alla ministra Maria Elena Boschi. "Renzi è stato invitato - ha aggiunto - mi piacerebbe anche se venisse Enrico Letta". Prevista anche la presenza della nuova responsabile dell'agenzia delle Entrate, Rossella Orlandi. Fra le altre personalità che Gruber ha detto di voler intervistare c'è anche Marina Berlusconi, "ma è inarrivabile", ha spiegato. "L'editore Urbano Cairo? Gliel'ho chiesto e mi ha detto che ci avrebbe pensato - ha spiegato - colgo comunque l'occasione per ringraziarlo perché da lui non è mai arrivata nessuna intereferenza e questo è un aspetto molto importante"

La giornalista si è detta inoltre "molto felice" dell'arrivo di Giovani Floris a La 7. "Con lui c'è stima ed amicizia - ha dichiarato - se la sua striscia quotidiana può danneggiare la mia? Non credo ci sia questo rischio. Ognuno ha il suo stile e poi Giovanni non farà un altro 'Otto e Mezzo'. Noi siamo un nome ed una garanzia. C'è un pubblico diverso a quell'ora". Risposta diplomatica anche a chi gli fa notare che, in passato, il programma è partito in alcuni casi ben oltre l'orario delle 20.30. "Partire prima sarebbe un vantaggio per lo spettatore che sa che i tempi vengono rispettati - ha argomentato - Comunque nella passata stagione il telegiornale è stato rispettoso. Credo che per il nostro pubblico partire 5 minuti o dopo non faccia una enorme differenza". Conclusione affidata all'amministratore delegato di La 7, Marco Ghigliani: "Si apre una nuova stagione di 'Otto e Mezzo'. È la settima e dopo l'ultima chiusa con ascolti record al 6% di share, il programma si conferma un punto di riferimento fondamentale - ha spiegato - La missione è quella di raccontare la realtà".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata