L'Oscar per 'Quarto potere' di Welles venduto per 861mila dollari

Los Angeles (California), 21 dic. (LaPresse/AP) - La statuetta dell'Oscar vinta da Orson Welles nel 1942 con il film 'Quarto potere' è stata venduta all'asta a Los Angeles per oltre 861mila dollari. Il premio per migliore sceneggiatura originale ha attirato offerenti da tutto il mondo, ha riferito il portavoce della casa d'aste Nate D. Sanders, Sam Heller, annunciando che tra questi c'era persino David Copperfield. Per oltre 50 anni si pensò che l'Oscar di Welles fosse andato perso, ma poi riapparve nel 1994, quando il cineoperatore Gary Graver tentò di venderlo. L'acquisto, però, fu fermato all'ultimo momento da Beatrice Welles, figlia più giovane del regista e sua unica erede.

Copperfield, intervistato dopo l'asta, è stato sconfitto da una persona non identificata che ha fatto un'offerta più alta di lui. L'illusionista ha detto di ammirare Welles non solo per i suoi successi nel campo del cinema, ma perché anche lui, in realtà, era un mago. Il regista, anche attore e sceneggiatore, presentò il primo programma televisivo di Copperfield. Non è la prima volta che un Oscar ottiene l'interesse di celebrità: nel 1999 Michael Jackson sborsò 1,54 milioni di dollari per la statuetta vinta da David O. Selznick per miglior film grazie a 'Via col vento'.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata