L'attore Rapp accusa: "Kevin Spacey mi ha molestato". Lui si scusa e fa coming out: "Sono gay"
L'attore della serie tv Star Trek Discovery contro il protagonista di 'House of Cards' che fa coming out sui social

Un effetto domino che sta scardinando tutti i punti di forza della Hollywood che conta. Le conseguenze del caso Weinstein questa volta hanno travolto Kevin Spacey, che non solo ha ricevuto un accusa di molestie ma ha rilanciato facendo coming out.

La vicenda ha preso il via poche ore fa, quando Buzzfeed News ha pubblicato un'intervista a Anthony Rapp, attore di Star Trek Discovery, nella quale il 46enne ha raccontato di essere stato molestato da Spacey quando lui aveva 14 anni e il collega 26. Spacey aveva invitato l'allora ragazzino ad una festa a casa sua dopo essersi conosciuti esibendosi insieme in uno spettacolo a Broadway. Rapp, annoiato, si era allontanato dal party e si era rifugiato nella camera da letto dell'attore per guardare la tv. Alla fine della festa, Spacey, stando a quanto racconta Anthony, sarebbe entrato nella stanza e, trovando Rapp sul suo letto, gli avrebbe fatto delle avance in maniera piuttosto decisa. Da quel giorno, i due non si sono più rivolti la parola e solo oggi, sull'onda del caso Weinstein, l'attore ha avuto la forza e il coraggio di raccontare l'episodio.

Pronta la risposta alle accuse da parte di Spacey. Il protagonista di House of Cards ha scritto su Twitter di avere profondo rispetto e ammirazione per Rapp come attore e di non ricordare l'incontro di cui parla. "Ma se mi sono comportato come dice - ha aggiunto - mi scuso sinceramente per un atteggiamento inappropriato dettato dall'ubriachezza e sono dispiaciuto per i sentimenti che si è portato dentro per tutti questi anni". Ma Spacey non si è fermato alle scuse, è andato oltre: "Questa vicenda mi ha incoraggiato a concentrarmi su altri aspetti della mia vita. So che circolano storie su di me e che sono state alimentate dal mio essere così protettivo nei confronti della mia privacy. Come sanno le persone che mi stanno più vicino, nella mia vita ho avuto relazioni sia con uomini sia con donne. Ho amato e avuto incontri romantici con degli uomini nel corso della mia esistenza, e ora ho scelto di vivere da gay. Voglio affrontare questo aspetto onestamente e apertamente e l'inizio è esaminare i miei stessi comportamenti".


© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata