Kim Kardashian bersaglio di campagna Usa per aumento tasse a milionari

Sacramento (California, Usa), 4 gen. (LaPresse/AP) - Kim Kardashian è di nuovo bersaglio di una campagna pubblicitaria on line che chiede ai californiani di sostenere un'iniziativa elettorale finalizzata ad aumentare le tasse ai residenti più ricchi. Il video pubblicato sul sito www.taxkimk.com di 'Courage campaign' mostra la star dei reality tv Kim Kardashian che conduce la sua bella vita e che dichiara: "Essere in tv mi ha cambiato la vita, perché ottieni moltissime cose gratis". Il video rivela che la Kardashian ha realizzato 12 milioni di dollari nel 2010, ma la star ha pagato solo un punto percentuale in più delle imposte sul reddito del ceto medio, che con 47mila dollari paga 9,3% di tasse contro il 10,3% della Kardashian. "Non pensi che dovrebbe pagare un po' di più?" dice il messaggio della campagna che propone una maggiore equità nelle tasse e che invita la stella della tv americana a sostenere l'iniziativa di incrementare le tasse ai più ricchi.

"Non tutti sono nati Kardashian ma tutti noi abbiamo bisogno di pagare la nostra parte equamente", continua lo spot. "Questo non è giusto - si legge in una nota che accompagna il video - specialmente se si considerano i tagli al bilancio delle scuole o ai programmi per bambini e per i disabili. E' esattamente per questo che Courage Campaign e altre due dozzine di organizzazioni, stanno proponendo la tassa ai milionari alle elezioni". 'Courage compaign' e la federazione insegnanti sono tra i gruppi che sostengono la 'Millionaires tax' che propone di aumentare le aliquote fiscali sul reddito dal 3% al 5% per chi realizza più di un milione di dollari l'anno. I sostenitori affermano che questo incremento complessivamente porterebbe a un aumento di 6 miliardi di dollari, utili a finanziare le scuole pubbliche e i servizi locali, duramente colpiti dalla recessione e ad aiutare lo sviluppo di programmi per gli anziani e per la pubblica sicurezza.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata