Katie Holmes: Mia ricetta per la felicità? Pensare al bello della vita

Milano, 5 set. (LaPresse) - "Quando mi accorgo di essere un po' in crisi, faccio una lista delle cose belle della mia vita e così mi calmo. Pratico yoga, un giorno, forse, riuscirò anche a meditare". E' questa la "ricetta della felicità" di Katie Holmes che, a 35 anni, è una madre single indipendente, determinata a costruirsi una sua carriera e una vita accanto a Suri, la figlia avuta da Tom Cruise. Così ora l'ex signora Cruise torna sullo schermo in 'The Giver - Il mondo di Jonas',in una delle prime interviste che rilascia dopo il divorzio dalla star di 'Top Gun' e 'Mission Impossible'.

A Io donna, in edicola il 6 settembre, Katie Holmes racconta del film di fantascienza diretto da Phillip Noyce che vedremo l'11 settembre. Tratto dal bestseller per bambini di Lois Lowry, "è ambientato in una società utopistica, un mondo in cui non esiste più nessuna forma di violenza, dove tutto è previsto, controllato, protetto, e non c'è più nessun senso di avventura".

L'attrice che ha di recente fatto anche il debutto nella regia con un cortometraggio, un collage di donne importanti della scena culturale newyorchese (tra cui Jill Abramson, la prima alla direzione del New York Times e Reneé Robinson, ex prima ballerina dell'Alvin Ailey American Dance Theatre) parla del suo tempo libero. "Cosa faccio? Leggo, ma mi sento colpevole perché inizio cinque libri in contemporanea e non li finisco mai. La mia vera passione, comunque, è viaggiare, viaggiare, viaggiareà".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata