Kate Winslet anche nelle situazioni disperate mette il reggiseno

Los Angeles (California, Usa), 22 ott. (LaPresse) - Kate Winslet ha rivelato di essere corsa a mettersi il reggiseno prima di fuggire dalla casa in fiamme di Sir Richard Branson, quando un incendio l'ha distrutta nel mese di agosto. L'attrice si trovava in vacanza nella villa del ricco uomo d'affari britannico sulla Necker Island, ai Caraibi, insieme ai suoi due figli Mia, di 10 anni, e Joe, di sette. Richard ha ringraziato Kate per aver aiutato sua madre Eve, di 90 anni, a evacuare quando stavano divampando le fiamme, anche se lei ha confessato di che in quegli attimi non riusciva a rendersi bene conto di quello che stava succedendo. "All'inizio sono corsa in camera da letto e ho indossato il reggiseno. Nei momenti disperati fai le cose più strane. Poi mi sono resa conto che quello che stava succedendo era molto grave. Ci siamo svegliati di soprassalto alle 4.30 del mattino", ha raccontato. "E' stato spaventoso - ha proseguito l'attrice. Mi sono resa conto che avremmo potuto morire, così ho subito detto ai miei figli di tornare dentro, perchè le uscite erano in fiamme, ho chiuso la porta e ho pensato: ora cosa faccio?. Poi siamo riusciti a uscire, tutti insieme". A quanto pare Kate non solo è coraggiosa sulla scena - come dimenticare la scena di 'Titanic' nella quale con un'accetta libera i polsi del suo amato Jack dalle manette? - ma anche nella realtà. Certo è che con tutta quell'abbondanza che la natura le ha fornito, anche nelle emergenze, il reggiseno è una priorità.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata