Kanye West di nuovo nei guai: picchia 18enne per difendere fidanzata

Los Angeles (California, Usa), 15 gen. (LaPresse/AP) - Chi pensava che dopo la paternità e il fidanzamento con Kim Kardashian avrebbe messo la testa a posto dovrà ricredersi: Kanye West, infatti, è al centro di una brutta avventura sulla quale indaga la polizia di Beverly Hills. Secondo quanto emerso dalle indagini, e grazie alle dichiarazioni di numerosi testimoni, West è rimasto coinvolto in una rissa avvenuta in un ufficio in Wilshire Boulevard. L'avvocato del rapper, Blair Berk, non ha voluto commentare l'accaduto, ma secondo alcune fonti West avrebbe aggredito un 18enne, colpevole di alcune frasi razziste nei confronti della fidanzata Kim Kardashian. L'aggressione sarebbe avvenuta in un centro medico. Dopo la rissa il ragazzo ha presentato denuncia e ora il cantante rischia una nuova causa legale per aggressione. Lo scorso anno West era stato accusato di aver picchiato un fotografo all'aeroporto di Los Angeles.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata